REGOLAMENTO

art. 1 Organizzazione.

L’associazione ARTZIA A.S.D.» (associazione sportiva

dilettantistica senza finalità di lucro) organizza il

16/06/2018:

TUNA COAST TRAIL long 40km 1300D+

TUNA COAST TRAIL short 25km 600D+

TUNA COAST RUN (Run&Fast Hike) 14km (NON COMPETITIVA)

art. 2 Corsa

Corse a piedi in ambiente naturale, che percorrono i

sentieri dell'Isola di San Pietro, con partenza ed arrivo

nel comune di Carloforte (SU).

Non è una gara FIDAL

TUNA COAST TRAIL: Percorso di circa 40 Km

con dislivello positivo di 1300 metri con partenza alle ore

8:00.

La gara si svolge in una sola tappa, in un tempo limitato

(10 ore);

TUNA COAST TRAIL short: Percorso di circa 25 Km con

dislivello positivo di 600 metri con partenza alle ore 9:30

La gara si svolge in una sola tappa a velocità libera.

TUNA COAST RUN: Percorso di circa 14 Km

con partenza alle ore 9.30

Si svolge in una sola tappa, a velocità libera.

art. 2 bis Descrizione sintetica percorsi.

TUNA COAST TRAIL LONG: 0,5% asfalto, 30%

carrozzabili, 65% sentiero.

art. 3 Partecipazione.

Queste gare sono aperte a tutte le

persone, uomini e donne, che abbiano compiuto 18 anni al

momento dell'iscrizione, tesserati o no.

Non saranno accettate iscrizioni da parte di atleti che

stanno scontando squalifiche per doping di qualunque

disciplina.

Il limite degli iscritti è fissato in:

1000 atleti totali per tutte le distanze del "TUNA COAST"

art.4 Auto-Sufficienza.

Partecipazione alla campagna "io

non getto i miei rifiuti"

Le gare sono in semi-autosufficienza alimentare completa.

Dei posti di rifornimento saranno approvvigionati di acqua

potabile.

In nessun posto di ristoro saranno disponibili i bicchieri in

plastica. Gli atleti per bere dovranno munirsi di bicchiere o

altro contenitore personale adatto all'uso. Ogni corridore dovrà

accertarsi di disporre, alla partenza da ogni posto di

rifornimento, della quantità d'acqua minima prevista come

materiale obbligatorio e che gli sara’ necessaria per

arrivare nel successivo posto di ristoro. L'assistenza

personale è vietata al di fuori dei punti consentiti (ristori).

E' proibito farsi accompagnare sul percorso da un'altra

persona che non sia regolarmente iscritta.

art. 5 Condizioni per l'iscrizione (40km - 25km)

Questa corsa comprende passaggi sulla costa, esposti ai venti, con poca ombra

e le condizioni possono essere molto difficili (sole, vento).

Non sono previste difficoltà di tipo

alpinistico, lungo il percorso ci sono brevissimi tratti

definiti, dalla nomenclatura del CAI, per “escursionisti

esperti” (EE). Un accurato allenamento e una capacità

reale d'autonomia personale sono indispensabili alla

riuscita di questa prova individuale. Non ci sono limitazioni

specifiche per l'iscrizione al TUNA TRAIL, ma nel

caso della 40km é vivamente consigliato aver già partecipato

ad altri Trails lunghi (più di 30km) prima di questa

prova. Un certificato medico valido per l'attività agonistica

e riconosciuto nel proprio paese di residenza é obbligatorio

per convalidare l'iscrizione.

Il certificato medico deve essere prodotto all'atto

dell'iscrizione sul sito internet o inviato via mail ad

artzia.sardegna@gmail.com, verrà recepito e

convalidato dalla agenzia incaricata della iscrizione e

cronometraggio. Nel caso in cui il concorrente iscritto non

fornisca il certificato medico sportivo, non potrà prendere

parte alla competizione. Non vengono accettati certificati

o iscrizioni al momento della partenza.

Per la non competitiva TUNA COAST RUN non è necessario il certificato medico

art. 6 Modalità d'iscrizione.

L’iscrizione avviene esclusivamente via internet

compilando l’apposito modulo in ogni sua parte, entro e

non oltre il 10 Giugno 2018. Il pagamento viene

effettuato contestualmente all'iscrizione tramite un

servizio on-line con carta di credito. A pagamento

avvenuto e confermato dal servizio di bankpass, e inviato il

certificato medico, l’iscrizione sarà registrata come

avvenuta nel database dell’organizzazione.

Le iscrizioni verranno chiuse il 10 Giugno 2018., salvo deroghe.

Il costo standard dell'iscrizione è di, salvo promozioni e

cambiamenti che saranno pubblicati sul portale iscrizioni:

€ 40 per TUNA COAST TRAIL long, unica tariffa;

€ 25 per TUNA COAST TRAIL short, unica tariffa;

€ 15 per TUNA COAST RUN, unica tariffa;

Il pagamento dell’iscrizione comprende tutti i servizi

descritti nel presente regolamento, il pacco gara, il buffet

all'arrivo, tutta l'assistenza, i rifornimenti in gara ed

eventuali trasporti di rientro sulla base d'accoglienza di

Carloforte. Non comprende vitto e alloggio del

Venerdì e del sabato notte.

art. 7 Accettazione del regolamento e dell'etica della

corsa.

La partecipazione a "TUNA COAST TRAIL" porta

all'accettazione senza riserve del presente regolamento e

dell'etica della corsa e del “manifesto del trail”, pubblicati

dall'organizzazione, consultabili su

www.tunatrailcarloforte.com

art.8 Rimborso quote iscrizione.

L'atleta già iscritto, ma infortunato prima della partenza

della gara avrà diritto a un rimborso del 50% della quota di

iscrizione fornendo adeguata documentazione medica.

art. 9 Materiale Obbligatorio (controlli lungo il

percorso ) .

Con l'iscrizione ogni corridore sottoscrive l'impegno a

portare con sé tutto il materiale obbligatorio sottoelencato

durante tutta la corsa, pena la squalifica o penalizzazione

cronometrica. Controlli a campione potranno essere

effettuati durante la corsa e immediatamente dopo aver

tagliato il traguardo.

N.B. la zona immediatamente successiva al traguardo sarà

transennata e denomitata "parco chiuso", fintanto che

l'atleta non sarà uscito da suddetta zona potrà essere

soggetto a controllo materiale.

Zaino o marsupio che possa contenere il materiale sotto

elencato (squalifica)

Telefono(inserire il numero di soccorso

dell'organizzazione,non mascherare il numero e non

dimenticare di partire con la batteria carica)

Riserva d'acqua minimo 1 litro (30minuti)

Riserva alimentare (30minuti)

Coperta di sopravvivenza (squalifica)

Fischietto (10minuti)

Banda elastica adesiva adatta a fare una fasciatura o

strapping (minimo 80cm X 5 cm) (squalifica)

Cappello o bandana (squalifica)

Il concorrente che desidera utilizzare i bastoncini deve

tenerli con sè per tutta la durata della corsa.

Ogni pettorale è rimesso individualmente ad ogni

concorrente su presentazione di un documento d'identità

con foto. Il pettorale deve essere portato sul petto o sul

ventre ed essere reso visibile sempre nella sua totalità

durante tutta la corsa. Deve essere quindi posizionato

sopra tutti gli indumenti ed in nessun caso fissato sullo zaino.

Prima dello start ogni corridore deve

obbligatoriamente passare per i cancelli d'ingresso alla

zona chiusa di partenza per farsi registrare. Al passaggio da

un punto di controllo ed all'arrivo il corridore deve

assicurarsi di essere stato regolarmente registrato. La

punzonatura è indispensabile poiché il riscontro tra due

controlli successivi permette di accertare che non vi siano

concorrenti mancanti. In caso di omessa registrazione del

passaggio e del conseguente avvio delle ricerche del

corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al

corridore stesso. Il pettorale è il lascia-passare necessario

per accedere alle navette, bus, aree di rifornimento, sale

di cura e riposo, docce.

art. 11 Sicurezza ed assistenza medica.

Ad ogni punto acqua, è stabilito un posto di chiamata di

soccorso. Questi posti sono collegati via radio o via

telefono con la direzione di gara. Saranno presenti sul

territorio ambulanze, soccorso alpino e speleologico,

protezione civile medici.

I posti di soccorso sono destinati a portare assistenza a

tutte le persone in pericolo con i mezzi propri

dell'organizzazione o tramite organismi convenzionati. I

medici ufficiali sono abilitati a sospendere i concorrenti

giudicati inadatti a continuare la gara. I soccorritori sono

abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i

corridori giudicati in pericolo.

In caso di necessità, per delle ragioni che siano

nell'interesse della persona soccorsa, solo ed

esclusivamente a giudizio dell'organizzazione, si farà

appello al soccorso in montagna ufficiale, che subentrerà nella

direzione delle operazioni e metterà in opera tutti i

mezzi appropriati. Un corridore che fa appello ad un medico o ad un

soccorritore si sottomette di fatto alla sua autorità e si

impegna a rispettare le sue decisioni.

art. 12 Posto di controllo e posti di rifornimento.

Il rilevamento dei concorrenti è effettuato in tutti i posti

di controllo o ai punti acqua. Solo i corridori portatori di

pettorale ben visibile hanno accesso ai posti di

rifornimento. Il Road Book, identificherà la lista precisa dei

punti di rifornimento di acqua naturale al fine di poter

riempire il Camel Bag o la borraccia. Dei posti di controllo

"Volanti" saranno posizionati in altri luoghi al di fuori dei

posti di soccorso e di ristoro. La loro localizzazione non

sarà comunicata dall'organizzazione.

art. 13 Tempo massimo autorizzato e barriere orarie.

Il tempo massimo della prova long, per la totalità del percorso,

è fissato in 10 ore.

Gli orari limite di partenza (barriere

orarie), dai principali posti di controllo saranno definiti e

comunicati nel Road Book. Queste barriere sono calcolate

per permettere ai partecipanti di raggiungere l'arrivo nei

tempi massimi imposti, effettuando comunque eventuali

fermate (riposo, pasti,...). Per essere autorizzati a

continuare la prova, i concorrenti devono ripartire dal

posto di controllo prima dell'ora limite fissata.

In caso contrario saranno squalificati, e il pettorale

ritirato. Il concorrente che volesse continuare senza

pettorale fuori gara, lo farà assumendosi ogni

responsabilità in ordine alle conseguenze che potrebbero

derivargli. In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o

per ragioni di sicurezza, l'organizzazione si riserva il diritto

di sospendere la prova in corso, ritardare la partenza,

variare il percorso o di modificare le barriere orarie.

N.B. I cancelli/ristori definitivi saranno comunicati ad un

mese dall'evento.

N.B. "La scopa" facente parte a pieno titolo della direzione

gara ha piena facoltà di fermare un atleta in qualunque

momento, anche non in corrispondenza di un "cancello

orario".

art. 14 Abbandoni e rientri.

In caso di abbandono della corsa lungo il percorso, il

concorrente è obbligato, appena ne avrà la possibilità, a

recarsi al più vicino posto di controllo, comunicare il

proprio abbandono facendosi registrare e l'organizzazione

si farà carico del suo rientro alla base di Carloforte.

In caso di mancata comunicazione di un ritiro e

del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni

spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso.

art. 15 Penalità – squalifiche.

Dei controllori sul percorso sono abilitati a controllare il

materiale obbligatorio ed in generale, il rispetto dell'intero

regolamento (rispetto del luogo e dell'etica, assistenza ed

accompagnamento illecito, pettorale non visibile

davanti...).

Tutti i concorrenti non trovati in possesso, nel momento

di controllo sul percorso, anche di un solo

elemento del proprio materiale obbligatorio saranno

immediatamente squalificati, senza alcuna possibilità di

appello su questa sanzione. Le irregolarità accertate anche

a mezzo di immagini video pervenute all'organizzazione

dopo la gara, potranno causare squalifiche. La giuria della

gara può pronunciare la squalifica di un concorrente, in

caso di mancanza grave al regolamento, in particolare di:

Pettorale portato in modo non conforme.

Scambio di pettorale.

Mancato passaggio ad un posto di controllo.

Mancanza di parte o della totalità del materiale

obbligatorio.

Utilizzo di un mezzo di trasporto.

Partenza da un posto di controllo dopo la barriera oraria.

Doping o rifiuto di sottomettersi ad un controllo anti-

doping.

Mancata assistenza ad un altro concorrente in caso di

difficoltà.

Uso di assistenza personale al di fuori dei punti consentiti.

Abbandono di proprio materiale o rifiuti lungo il percorso.

Mancato rispetto del divieto di farsi accompagnare sul

percorso.

Inquinamento o degrado del luogo da un concorrente o da

un membro del suo staff.

Insulti, maleducazione o minacce contro i membri

dell'organizzazione o dei volontari.

Rifiuto a farsi esaminare da un medico dell'organizzazione

in qualunque momento della gara.

Tagli di percorso.

art. 16 Reclami.

Sono accettati solo reclami scritti nei 30 minuti che

seguono l'affissione dei risultati provvisori, con consegna di

cauzione di € 50.00.

art. 17 Giuria.

La giuria è composta da:

Dal direttore della corsa

Dal coordinatore responsabile della sicurezza

Dal responsabile dell'equipe medica

Dai responsabili dei posti di controllo della zona in causa.

Tutte le persone competenti designate dal presidente del

comitato dell'Organizzazione

La giuria è abilitata a deliberare in un tempo compatibile

con gli obblighi della corsa su tutti i litigi o squalifiche

avvenuti durante la corsa. Le decisioni prese sono senza

appello.

art. 18 Modifiche del percorso o delle barriere orarie -

Annullamento della corsa.

L'organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni

momento il percorso o l'ubicazione dei posti di soccorso e

di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni

meteorologiche sfavorevoli (forte depressione con

importanti quantità di pioggia e di neve in altitudine, forte

rischio di temporali...) la partenza può essere posticipata;

al di fuori di un certo tempo limite, stabilito dal Direttore

della Corsa, la corsa viene annullata.

Art. 18 bis Road Book.

Il road book, nella sua edizione più aggiornata, sarà

disponibile sul sito dell’organizzazione. I concorrenti sono

invitati a scaricarlo e stamparlo. In esso vi saranno le

informazioni pratiche come gli orari di chiusura dei posti di

controllo, la descrizione del percorso, e le coordinate.

Ogni aggiornamento del Road Book verrà pubblicata sul

sito. Nessuna copia del road book sarà consegnata con i

pettorali ai concorrenti.

art. 19 Assicurazione.

L'organizzazione sottoscrive un'assicurazione di

responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La

partecipazione avviene sotto l'intera responsabilità dei

concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli

organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori

che sopraggiungano in seguito alla gara. Al momento

dell'iscrizione on-line si accetta tacitamente il

regolamento.

art. 20 Classifiche e premi.

Verranno inseriti in classifica i soli concorrenti che

raggiungeranno il traguardo di Carloforte e che si faranno

registrare all'arrivo entro il tempo massimo dichiarato

dall'organizzazione. Non verrà distribuito nessun premio in

denaro. Ad ogni corridore verrà consegnato

un premio"finisher".

Sarà redatta una classifica generale

uomini e donne.

art. 21 Diritti all'immagine.

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei

diritti all'immagine durante la prova così come rinuncia a

qualsiasi ricorso contro l'organizzazione ed i suoi partners

abilitati, per l'utilizzo fatto della sua immagine.

© 2018 by Artzia 

STAY TUNED
PARTNERS
Delcomer_compagnia di navigazione
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • White YouTube Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now